Per una piccola percentuale di farfalle italiane esiste già un buon campionamento per il barcoding. Una volta che lo studio viene pubblicato anche le sequenze utilizzate vengono rilasciate e rese disponibile gratuaitamente su alcuni siti internet. Qui di seguito sono mostrate alcuni esempi di come il barcoding può aiutare a capire la storia delle farfalle italiane e tentare di garantire loro un futuro.

Grazie al barcoding una nuova e bellissima specie è stata aggiunta alla fauna italiana. Si tratta di Zerynthia cassandra, fino a poco tempo fa indistinta da Zerynthia polyxena. Qui una breve storia della scoperta. In uno studio sulle forme dei genitali si era visto che Zerynthia polyxena presentava due morfotipi uno presente un po’ ovunque nell’areale di questa specie (pallini neri) e uno tipico dell’Italia centromeridionale (pallini bianchi). Entrambi i tipi sono presenti in una serie di individui raccolti sul Monte Beigua (freccia). La sola analisi morfologica era insufficiente a dimostrare che la Zerynthia italiana fosse una specie diversa endemica del nostro paese.

L’analisi del gene barcoding ha successivemente chiarito come ci fosse una struttura genetica di Zerynthia mostrante un albero con due rami ben distinti corrispondenti alle località di raccolta dei due morfotipi. Un’analisi più approfondita dei singoli individui ha mostrato una perfetta relazione fra tipo morfologico e tipo genetico. Zerynthia cassandra quindi deve essere considerata una specie a se stante, endemica dellàItalia e ben isolata da Zerynthia polyxena. Il barcoding però ha rivelato anche qualcosa in più. Le popolazioni dell’Isola d’Elba sono diverse da quelle della vicina Toscana e più simili a quelle dell’Italia meridionale ben distinte, soprattutto in Sicilia da quelle del centro-nord. In base a questi dati è stato suggerito da altri autori (Bollino e Racheli, 2012) che le popolazioni elbane e siciliane rappresentino due sottospecie di Zerynthia cassandra. Questi risultati confermano come l’analisi della ricchezza genetica possa portare alla scoperta di nuove specie e a comprendere quali popolazioni.

Zinetti et al. 2013


Zinetti et al. 2013

Bollino M, Racheli T (2012) Butterflies of the world, supplement 20, Parnassinae (partim), Parnassiini (partim), Luehdorfiini, Zerynthiini. Keltern: Goecke & Hevers

Dapporto L. 2010 Speciation in Mediterranean refugia and post-glacial expansion of Zerynthia polyxena (Lepidotera, Papilionidae). J Zool Syst Evol Res 48: 229-237

Zinetti F, Dapporto L., Vovlas A., Chelazzi G., Bonelli S. Balletto E., Ciofi C. 2013 When the rule becomes the exception. No evidence of gene flow between two Zerynthia cryptic butterflies suggests the emergence of a new model group. PLOS ONE  8, 6.